Linux Mind Italia

  • Venerdì 28 Febbraio 2020, 19:26:26
  • Benvenuto, Visitatore
Effettua l'accesso o una nuova registrazione.

Inserisci il nome utente, la password e la durata della sessione.
Ricerca avanzata

News:

Serve una mano per l'installazione di Linux? Prova questa semplice guida in tre parti < live - partizionamento - installazione >.

collapse

* Canale Telegram

Canale informativo di riserva:
Linuxminditalia
https://t.me/linuxmind

* Mind-chat

Refresh History
  • cuzzo: ne ho trovato solo uno, non vorrei bruciarlo....
    Oggi alle 16:39:51
  • cuzzo: xfburn non ha problemi a masterizzare un dvd DL?
    Oggi alle 16:39:23
  • cuzzo: aloa
    Oggi alle 12:50:36
  • bobol: :coffee:
    Oggi alle 06:49:17
  • bobol: :rofl:
    Mercoledì 26 Febbraio 2020, 18:58:24
  • Umberto: [link]
    Mercoledì 26 Febbraio 2020, 14:22:37
  • cuzzo: auuuuuuuuu
    Mercoledì 26 Febbraio 2020, 08:56:19
  • Tony: Qua qua qua l'ochetta
    Martedì 25 Febbraio 2020, 16:49:57
  • Tony: Puli puli puli pu fa il tacchino
    Martedì 25 Febbraio 2020, 16:49:31
  • cuzzo: cra cra
    Martedì 25 Febbraio 2020, 13:37:40
  • bobol: :rofl: :rofl:
    Lunedì 24 Febbraio 2020, 22:40:40
  • Umberto: [link]
    Lunedì 24 Febbraio 2020, 21:07:51
  • cuzzo: olà bob
    Lunedì 24 Febbraio 2020, 19:32:55
  • cuzzo: gnau
    Lunedì 24 Febbraio 2020, 19:32:45
  • bobol: La solitudine sta giocando brutti scherzi  :rofl:
    Lunedì 24 Febbraio 2020, 19:30:41
  • Tony: Cip cip
    Lunedì 24 Febbraio 2020, 16:11:06
  • Tony: Glo glo glo
    Lunedì 24 Febbraio 2020, 16:10:57
  • Tony: Qua qua qua
    Lunedì 24 Febbraio 2020, 16:10:52
  • Tony: Oink
    Lunedì 24 Febbraio 2020, 16:10:44
  • Tony: Muuuuu
    Lunedì 24 Febbraio 2020, 16:10:40
  • cuzzo: bau
    Lunedì 24 Febbraio 2020, 10:18:53
  • cuzzo: aloa
    Domenica 23 Febbraio 2020, 21:33:59
  • Tony: Brividi
    Domenica 23 Febbraio 2020, 19:41:35
  • Tony: Ahhhhhh madooo. Litfiba - Apapaia (versione El Diablo tour)
    Domenica 23 Febbraio 2020, 19:41:25
  • Tony: Una caduta dentro i vortici d'acqua. Le mie mani che non si fermano più
    Domenica 23 Febbraio 2020, 19:40:46
  • bobol: :ok:
    Domenica 23 Febbraio 2020, 15:08:08
  • bobol: :ciao:
    Domenica 23 Febbraio 2020, 11:22:30
  • Tony: :ciao:
    Sabato 22 Febbraio 2020, 23:18:52
  • Theodericus2017: Ciao raga  :ciao:
    Sabato 22 Febbraio 2020, 17:30:28
  • Mint-Marko: ahaha mitica scena  :grin:Grandissimi Bud & Terence  :ok:
    Sabato 22 Febbraio 2020, 09:30:12

* Utenti On Line

  • Dot Visitatori: 52
  • Dot Nascosti: 0
  • Dot Utenti: 1
  • Dot Utenti Online:

Autore Topic: Linux desktop, che futuro?  (Letto 671 volte)

Mint-Marko

  • Jr. Mind
  • **
  • Offline Offline
  • Post: 87
  • Distro: Mint 19.1
Connesso
Desktop Mint 19.1 (Cinnamon 64bit) - RAM: 4 Giga - MoBo: G31MX Series - CPU: Intel Core 2 Quad CPU Q9400 @ 2.66GHz - GPU: GeForce 9500 GT - Audio: NM10/ICH7
Laptop Compaq Presario C700 - Mint 19.1 (Cinnamon 32bit)

Dani82

  • Jr. Mind
  • **
  • Offline Offline
  • Post: 95
  • Distro: Mint 18.3 cinnamon
Re:Linux desktop, che futuro?
« Risposta #1 il: Mercoledì 10 Aprile 2019, 15:22:42 »

Interessante articolo.
Forse il futuro di Linux è di "standardizzarsi" su un'unica distro versatile?
In fondo, il futuro è negli smartphone e tablet (o così dicono tutti...) quindi la scelta per il PC nel tempo si assottiglierà?
Ma no, io non credo.
A quanto ho capito (il mio inglese non è eccellente) la cosa che li preoccupa è la differenza tra le distro e Flatpack e Snap sono la soluzione. Che diventeranno sempre più importanti nel tempo.
Connesso

Mint-Marko

  • Jr. Mind
  • **
  • Offline Offline
  • Post: 87
  • Distro: Mint 19.1
Re:Linux desktop, che futuro?
« Risposta #2 il: Mercoledì 10 Aprile 2019, 21:50:21 »

Si, anche io non credo che il desktop tramonterà. Però è un peccato vedere tutte queste distro (e tutta la gente che ci lavora dietro) quando le energie potrebbero essero condivise per un unico grande progetto. Uno dei motivi del mio sfogo riguardo, per esempio, alla posizione delle icone del desktop che in svariate distro Linux presenta ancora problemi, era legato anche a questo aspetto. Non era una critica agli sviluppatori di Mint che anzi stanno facendo un lavoro eccellente. Ma al fatto che nell'ambiente Linux non si riesca a creare una vera comunità impegnata in un progetto comune. Continuano ad esserci bug e problemi (a volte ridicoli, come appunto la disposizione delle icone... dai... nel 2019...) quando basterebbe magari qualche sviluppatore in più per risolvere. Ma quegli sviluppatori sono magari già impegnati alla loro distro Linux. Oltretutto, si sta sfiorando il ridicolo. Voglio dire, migliaia di distribuzioni per cosa? A quale scopo? Ovvio che la stragrande maggiornanza di queste finiranno per assomigliarsi. La comunità Linux si sta frammentando a livelli preoccupanti. E capisco Lefebvre nella sua preoccupazione. Caxxo, apri DistroWatch e ti metti le mani nei capelli. Davvero... capisco che l'OpenSource è e deve rimanere libero. Ma sono gli sviluppatori che devono capire che il loro aiuto potrebbe essere essenziale per una distro magari già consolidata, come appunto è Mint. Questo non vuol dire necessariamente che non possono lavorare più sui loro progetti. Si tratta solo di unire le forze per aiutare quelle distro che ne hanno bisogno. Se no si rischia che lo spirito OpenSource si traformi in competizione.
E' solo un mio pensiero...
« Ultima modifica: Giovedì 11 Aprile 2019, 01:27:13 da Mint-Marko »
Connesso
Desktop Mint 19.1 (Cinnamon 64bit) - RAM: 4 Giga - MoBo: G31MX Series - CPU: Intel Core 2 Quad CPU Q9400 @ 2.66GHz - GPU: GeForce 9500 GT - Audio: NM10/ICH7
Laptop Compaq Presario C700 - Mint 19.1 (Cinnamon 32bit)

midnite

  • Staff
  • Legend Mind
  • ******
  • Offline Offline
  • Post: 12784
Re:Linux desktop, che futuro?
« Risposta #3 il: Mercoledì 10 Aprile 2019, 22:03:49 »

Pensiero più che condivisibile (è ogni tanto se ne parla), ma pensa che proprio mint è nata grazie a questa frammentazione...
In principio offriva lo stesso ambiente di ubuntu ma con una disposizione delle barre e un tema differente  :palm: quando sarebbe bastato un ppa per gli ottimi Mint tools.
Poi con l'avvento di gnome shell ha iniziato a sfornare extensions per customizzare l'ambiente (idea ottima e che avrebbe potuto raggiungere tutti gli utenti Linux) per poi creare un d.e. proprio: cinnamon, che inizialmente altro non era che un fork di shell (ora non più). Ed infine come come ultima mossa si è forkato pure programmi come l' editor di testo e il visualizzatore documenti (cerca le x-apps) ma davvero era necessario?!

evilwillneverdie

  • Ubuntu è un'antica parola africana che significa "Debian è troppo difficile da configurare"
  • Staff
  • Hero Mind
  • ******
  • Offline Offline
  • Post: 2225
  • Distro: Ubuntu 18.04 LTS Gnome Shell on Santech C37
  • In The Finnish Man We Trust Linux_User#577804
    • La mia Benefit Corporation
Re:Linux desktop, che futuro?
« Risposta #4 il: Mercoledì 17 Aprile 2019, 11:26:17 »

Sì, però onestamente io mi chiedo se Mint servisse realmente, a questo punto. Dal mio personalissimo punto di vista, che non pretendo certo sia condivisibile e non vuole scatenare flames, l'unica cosa davvero buona che ho trovato in Mint è stata questo piccolo forum, per il resto sono tornato a gambe levate a mamma Ubuntu e Debian in tempo zero, spaventato da Cinnamon che bastava un niente di personalizzazione per avere malfunzionamenti, in illo tempore, non so più ora come sia.
Da user di sistemi operativi per guadagnarmici il pane, ben venga una selezione naturale che porti a concentrarsi su poche distro ben fatte.
My two cents...  :ciao:

midnite

  • Staff
  • Legend Mind
  • ******
  • Offline Offline
  • Post: 12784
Re:Linux desktop, che futuro?
« Risposta #5 il: Sabato 20 Aprile 2019, 19:53:22 »

Io sono sempre stato piuttosto critico verso Cinnamon, sia per il come era nato (ennesimo fork) sia per i problemi che dava. Oggi però devo ammettere che la versione che c'è in mint 19 funziona bene ed è pure più parsimoniosa di risorse, hanno davvero fatto un bel passo avanti rispetto a quando è uscito.

È a dirla tutta non mi stupirebbe che nell'ottica di ottimizzare le risorse e ridurre la frammentazione, presto questo resti l'unico flavor di mint. La debian edition ha già fatto questo passo, e la main ha già abbandonato KDE....

Detto questo però condivido di più quello che ha fatto ubuntu: una volta che gnome-shell si è dimostrato maturo, sommato al fatto unity era rimasto di nicchia, ha migrato la main a questo d.e.,già adottato da tutte le principali distro (debian Fedora RHLE centos SLE...), e per distinguersi si è fatto la sua extension... Ma la base è quella che usano gli altri.

evilwillneverdie

  • Ubuntu è un'antica parola africana che significa "Debian è troppo difficile da configurare"
  • Staff
  • Hero Mind
  • ******
  • Offline Offline
  • Post: 2225
  • Distro: Ubuntu 18.04 LTS Gnome Shell on Santech C37
  • In The Finnish Man We Trust Linux_User#577804
    • La mia Benefit Corporation
Re:Linux desktop, che futuro?
« Risposta #6 il: Giovedì 25 Aprile 2019, 14:27:24 »

Ma infatti a mio avviso Mint avrebbe più senso se facesse una strada più "chiusa" come ha fatto Elementary, che può piacere o meno, ma: ne hai uno, funziona out of the box, chi può lamentarsene?

Mint-Marko

  • Jr. Mind
  • **
  • Offline Offline
  • Post: 87
  • Distro: Mint 19.1
Re:Linux desktop, che futuro?
« Risposta #7 il: Venerdì 03 Maggio 2019, 07:27:23 »

ciao, posto qui questo articolo da Marco's blog perché è una sorta di proseguo, in linea con il thread. Buona lettura  :ciao:

https://www.marcosbox.org/2019/05/linux-mint-che-punto-e-la-notte-le-news.html?m=1
Connesso
Desktop Mint 19.1 (Cinnamon 64bit) - RAM: 4 Giga - MoBo: G31MX Series - CPU: Intel Core 2 Quad CPU Q9400 @ 2.66GHz - GPU: GeForce 9500 GT - Audio: NM10/ICH7
Laptop Compaq Presario C700 - Mint 19.1 (Cinnamon 32bit)